Quante volte leggiamo o sentiamo dire "è la soluzione perfetta! oppure "è il
prodotto perfetto per te". Sono modi di dire e tali restano. No, la perfezione
non esiste come non esiste un concetto universale di perfezione.

INTRODUZIONE SU COME MIGLIORARE

Migliora sempre! No alla perfezione. Si può e si deve migliorare, è questo il senso della vita. Come?
Innanzitutto, evitando il perfezionismo (patologico) che ti impone mille regole
impossibili e non ti consente di goderti la vita, di realizzare i tuoi sogni.
La smania di perfezionismo è una trappola. Crea tensione e insicurezza,
cali di autostima, depressione, frustrazione, insoddisfazione e blocco. Distrae
dagli obiettivi, frena ogni impulso e infonde nelle persone la paura del
fallimento. Risultato: a forza di trovare cavilli in ogni cosa, si rimanda
qualsiasi attività, si perdono occasioni. Non rimandare e non sabotare i tuoi
obiettivi. In ogni cosa, l'importante è iniziare ed agire a piccoli passi senza
pretendere tutto (o il meglio) subito.

Trova il momento e la situazione giusta per te

Sbarazzandoti dell'idea della perfezione, ne guadagneranno la tua attenzione
e l'impegno che metterai nelle tue attività. Sbagliando s'impara, vivi la tua vita
senza timore di sbagliare e goditela per ciò che è. Vivi qualsiasi errore
come uno stimolo a riprovarci finché non riesci nel tuo intento. Trova il
tempo e la situazione giusta per coltivare le tue passioni, dare spazio alla
creatività e al movimento. Pratica il tuo sport preferito oppure lanciati
nell'hobby che ti attira da sempre e che puntualmente rimandi. Vivi qui, ora,
senza più rimandare.

1.Passo dopo passo

Qualsiasi cosa tu decida di fare per migliorare, non metterti fretta e non vivere
nell'ansia da prestazione. Avvicinati ad ogni traguardo gradualmente, passo
dopo passo. L'importante è iniziare. Decidi di iniziare a dispetto della
ricerca di perfezione che blocca ogni tuo passo per la paura di fallire. Impara
ad accettare e superare il disagio di iniziare. Quando si comincia, qualsiasi
cosa appare imperfetta. Bene, è così che deve essere, altrimenti a cosa
servirebbe il termine 'miglioramento'?
All'inizio, può capitarti di sentirti un principiante, un incapace. Sbaglierai più
volte finché non riuscirai a raggiungere l'obiettivo. La paura del fallimento è
solo una scusa per aggirare un'altra paura: quella di iniziare. Vinci questa
paura. Sarà divertente: un imperfetto e divertente inizio. Concediti il lusso di
sbagliare ed imparerai il successo dai tuoi errori al di là di ogni rigida regola.

2.Premiati

La perfezione è statica, l'imperfezione di chi vuole migliorarsi è movimento
costante. Il movimento è vita e viceversa. Il miglioramento può arrivare
soltanto dall'imperfezione di chi decide di agire senza starci troppo a
pensare. Più si è rigidi, più si resta fermi.
Per ogni piccolo passo in più che farai, premiati. Concentrati sull'azione,
poi misura i tuoi progressi e premiati come meglio credi. Un gelato, un nuovo
abito, quello che vuoi. Sii consapevole di ciò che stai facendo e, per ogni tot
di piccoli successi raggiunti, fatti un regalo e goditi la giusta ricompensa. Non
solo per ciò che hai raggiunto ma per quello che sei diventato e che
diventerai nel tempo.

3.Rendi piacevole il tuo allenamento

Tra una 'premiazione'; e l'altra, mentre 'cadi' tre volte e ti 'rialzi' quattro volte
per proseguire il tuo percorso, impara ad allenarti nella vita divertendoti. I
bambini riescono ad imparare meglio giocando perché il divertimento e il
gioco sono gli stimoli più potenti per l'azione.
Giorno dopo giorno, rendi più piacevole il tuo workout. Ascolta musica se
ami correre, guarda la TV se ti alleni con il tapis roulant o la cyclette, scegli il
tuo luogo preferito per praticare sport all'aperto. Insomma, rendi la tua attività
fisica più divertente e piacevole possibile per il massimo coinvolgimento
psicofisico mentre ti alleni.

4.Trasforma il tuo workout in piacere puro

Con la mente libera da regole, doveri, ansie da prestazione tipiche del
perfezionista patologico, potrai praticare con il giusto spirito la tua attività
fisica. Non solo non avrai nessuna intenzione di rimandare ma sarai in grado,
ad un certo punto del tuo percorso, di trasformare lo sforzo in bisogno
fisico e in puro piacere. Non potrai più farne a meno.
E' con questo spirito che si superano gli ostacoli, si cresce e si migliora.
Potrai lavorare sodo mantenendo alto il livello di motivazione e la voglia di
progredire. I risultati concreti si ottengono giocando con le proprie
imperfezioni, non bloccandosi sognando una perfezione che non c'è. La vita
è una sfida continua e se non tenti, se non ti impegni a fare ogni giorno del
tuo meglio, non potrai mai vincerla.

PER CONCLUDERE SUL MIGLIORARE SEMPRE

Se davvero senti e sei pronto/a a cambiare per un miglioramento nel lungo periodo e, no solo momentaneo , allora devi seguire queste semplici regole:

1.Trova il momento e la situazione giusta per te

2.Passo dopo passo

3.Premiati

4.Rendi piacevole il tuo allenamento

5.Trasforma il tuo workout in piacere puro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *