[riga] [/riga]

Nell’arte della crescita personale, le tecniche di visualizzazione per raggiungere obiettivi rappresentano il tormentone di sempre. Il potere della visualizzazione è solo uno specchietto per le allodole di questo o quel guru che pensa di dare lezioni di vita oppure è qualcosa di concreto?

INTRODUZIONE: VISUALIZZARE GLI OBIETTIVI E CREDERCI

Visualizzare gli obiettivi e crederci è una tecnica incredibile ma vera, essenziale per raggiungere uno scopo realistico.

Di certo, cavarsela con la teoria non basta. Le tecniche di visualizzazione devono essere comprese con applicazioni pratiche, costanza, coerenza e determinazione. Sono tutto tranne che la classica bacchetta magica. Dimostrano che il potere della mente va ben oltre le nostre aspettative. Il punto è come visualizzare e con quale spirito. E’ questo il vero segreto. Spieghiamoci meglio.

VISUALIZZARE GLI OBIETTIVI E CREDERCI 

Visualizzare gli obiettivi e crederci: il modo migliore per riuscirci

Secondo gli esperti visualizzare gli obiettivi non significa concentrarsi immaginando il ‘taglio del traguardo’, il momento della riuscita. Visualizzare un obiettivo deve facilitare il problem-solving, la soluzione di un problema. Deve aiutare la mente a individuare  fattori chiave del problema semplificando al massimo il quadro della situazione. E’ come se mettesse in moto le abilità predittive del cervello aiutandolo a individuare un percorso di azione verso la soluzione. Come riuscirci?

A questa domanda ha risposto uno studio condotto nel 1999 su alcune matricole dell’Università della California. Questo studio ha dimostrato che certe visualizzazioni sono efficaci, altre no (anzi, potrebbero avere l’effetto contrario).

Lo studio californiano ha confrontato i risultati di due gruppi di studenti. Al primo gruppo è stato chiesto di visualizzare l’obiettivo, il momento del superamento degli esami universitari con ottimi voti. Al secondo è stato chiesto di visualizzare il processo, la preparazione, la fase di studio. Bene, chi ha immaginato gli esami già superati ha ottenuto i risultati peggiori rispetto a chi ha immaginato di studiare. Visualizzare soltanto il traguardo desiderato porta ad un calo di motivazione nella realtà, quindi è controproducente. Immaginare di impegnarci per ottenere risultati ci stimola all’azione.

In sintesi, bisogna visualizzare il processo, non l’obiettivo raggiunto senza alcuno sforzo.

Visualizzare gli obiettivi e crederci: applicazioni pratiche

Visualizzare gli obiettivi è qualcosa di diverso dalla semplice immaginazione. Bisogna, innanzitutto, superare tutte le convinzioni che ci limitano, che possono causare preoccupazioni o paure. Una mente aperta, creativa e libera visualizza meglio di altre.

Il luogo ideale per sperimentare è tranquillo, lontano da rumori e distrazioni, un luogo che possa favorire la concentrazione.

L’obiettivo deve essere realistico e chiaro: sapere cosa si vuole è il punto di partenza necessario per sperimentare la visualizzazione.

Nel visualizzare ciò che si vuole raggiungere è importante, come detto in precedenza, non fissare la mente sul traguardo già tagliato, sull’obiettivo raggiunto in modo preconfezionato. Bisogna visualizzare in modo dettagliato il processo, il percorso necessario per ottenere ciò che si desidera, il lavoro, lo sforzo, l’azione.

Conserva e mantieni le immagini che hai fissato nella mente. Visualizza almeno un paio di volte al giorno per 10-15 minuti.

Le immagini generate nella mente devono essere fedeli alla situazione che vuoi ottenere nella realtà: insieme alle immagini è bene generare i pensieri e le emozioni che vorrai provare in quel preciso momento. Potresti visualizzare immagini negative: trasformale nella mente fino a farle diventare positive, una fonte di benessere e soddisfazione.

PER CONCLUDERE: NON SMETTERE MAI DI CREDERE IN TE STESSO MENTRE VISUALIZZI 

Mentre visualizzi e ‘lavori’ sulle immagini e sulle emozioni provate, non smettere mai di credere in te stesso.

Immagina il percorso ideale per raggiungere il tuo obiettivo, le azioni da intraprendere per raggiungerlo. Datti dei tempi: pensa ad azioni da compiere domani, tra una settimana o un mese. Immagina te stesso mentre compi quelle azioni: sei motivato, deciso a portare a termine la tua attività con semplicità e naturalezza.

Oltre alla ‘vista’ che stimola la mente, la visualizzazione può risultare più efficace coinvolgendo tutti i tuoi sensi per rendere l’immagine ancora più realistica.

Così come hai visualizzato il processo, il percorso delle tue azioni, ora visualizza il risultato finale, sempre coinvolgendo tutti i sensi. Visualizza la tua immagine, immagina cosa proverai e concentrati sull’energia che avrai nel momento in cui raggiungerai l’obiettivo. Immagini e sensazioni concrete saranno la chiave del tuo successo.

Secondo gli esperti, lo scopo di questa tecnica è aumentare l’autostima e la fiducia in se stessi, un punto di partenza per modificare pensieri ed emozioni tramite l’immaginazione allo scopo di raggiungere un senso di benessere individuale e sociale.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *